Schiume incrociate, rombi
le traiettorie colmate da ali,
forse, lassù, l’azzurro mantiene,
in regime di brezza, il senso
più puro
l’alito fresco di cieli
e nuvole
in strati, così come
noi, cipolle d’anima
in buccia e lacrime sciolti
in lembi accostati, ma stretti
d’acido e piccante
d’anelito d’eterno
dammi il senso
ridammelo
sul sedile di quel
mostro
agganciato ad un fil mobile.

Annunci