sulla strada per scuola ogni giorno
davanti l’incrocio fermavo lo sguardo
scomparivo dietro una curva
presa la strada non si torna
dopo una scelta ce n’è un’altra.
Sul bivio una casupola cadente
un monito di tempi severi,
mi fissava invidiosa.
Crepa su fossa, stinta su vita
passata e odorosa
mi richiamava sul tragitto
con languidi sguardi familiari
con gli occhi di sonno pesante.
Finiva la scuola e dall’incrocio
non un suono, non un addio.

Annunci