Mi chiamano e donna, rispondo
ali leggere le mani, queste, stille
e fumi e notti d’argilla ai piedi

Chiamami piano, ridi
sul vento stasera c’è l’acqua che fummo
sul davanzale il basilico
piange la testa
e dei capelli che tra le dita tenevo
solo foglie
profumo
e terra.

Annunci