Nei tuoi occhi di spighe
nel profumo saponato del mattino
mi accontenterò di tenere le tue braccia
rami bianchi abbracciati ai gomiti,
in ascolto, madre di battaglie
di cadute e sassi e risa
del livido (tempo che si sbarazza)
non urto né dolore ma soffio
caldo e sussurri d’infanzia.

Annunci