Capita che venga il mal di denti a gente come me che del dentista manco l’ombra che costa un pacco di soldi però all’igiene ci tengo io non sono mica con i denti marci mi è nata una carie che rosicchia il dente ed io m’immagino dei vermi piccoli piccoli che si mangiano lo smalto e dicono mmm che buono, e che quando arrivano al nervo dicono mmm buonissimo e mordono porco cane che mi vien voglia anche a me d’essere dentista non per i soldi ma per fargliela pagare. Così con il mal di denti vado a dare un esame all’università che lo sapevo non l’avrei passato ma non che il prof mi guardava come dire poveraccio e mi chiede ma ha mal di denti e gli dico ma che non si vede? ho la guancia che è un pallone porcamiseria e lui dice se non se la sente ed io si che me la sento mi interroghi e poi la guancia ha cominciato a gonfiarsi sotto il suo sguardo che si vedeva che non ero certo come tutti gli altri con i loro denti bianchi e grandi come mandorle fresche nutriti a fluoro zinco e calcio che io il latte lo odio e forse mi sono beccato una carie per questo. Comunque mi mette il voto, quello dei poveracci, ovvero ventisette che a voi sembrerà molto ma non lo è se meritavi trenta e l’unico problema è che parli male causa guancia gonfia. Me ne vado e mi sorridono e penso ma guarda tu che stronzi, mostrate i denti e io non ci avevo mai pensato che sorridere è mostrare i denti che se lo fa un cane dici che ringhia non che sorride. Allora mi sono sentito male ho vomitato e c’era del sangue o del pomodoro non lo saprò mai ma mi è venuta un’angoscia che non potete immaginare, un senso di morte ecco, che sarei morto perchè non ho i soldi per il dentista che quelli che guadagno facendo il portapizza li spendo per mangiare e per l’affitto e non è che devo mollare l’università perchè ho dei vermini in bocca che quando arrivano al nervo godono.
Poi mi sono addormentato ed ho sognato che ero sposato con una ragazza che non vedevo mai in faccia ma che mi voleva bene ed ero felice ed avevamo una casa ed io ero ben vestito e avevo anche un cellulare che faceva i filmini e una casa enorme e una macchina e insomma stavo benissimo finchè mi sono guardato allo specchio ed avevo le guance come un fottuto cricetone che tiene il cibo nelle guance per conservarlo ed urlavo e mia moglie mi diceva ma che hai sei bellissimo ed io piangevo e sentivo i vermini dire mmm buonissimo.

Annunci