Il ritorno
Mia madre teneva sul braccio
Stracci puliti per farne ricordi
Pane arrossato e olio al limone

Non sorrideva nel dirmi coglione
Non riposava su un letto di piume
Non odorava le arance e le mani

Giunte in preghiere severe
Allenavano i monti sul mio sedere
Le rughe pulite, implumi speranze

Correvano col battipanni le stanze
Arrivate alla mèta senza fiatone
Dopo le botte arrivava l’amore.

Annunci