Quando te ne sei andata
sulle poltrone è comparso un alone
di sete e di astio, una macchia
di assenza color limone.
Gli scaffali si sono piegati
sotto i ilbri mancanti
i lais di Maria mi piangono
addosso ed i ruscelli
attraversati sono torrenti.
Da quando non sei tornata
sul tavolino ci sono formiche
le gambe gli tremano
isotopi inutili, appendici ribelli
mi dà da pensare il berillio
da solo.

Annunci